Russia-Ucraina, il conto delle tensioni si scarica sulla pompa di benzina: quotazioni sopra i 2 euro in autostrada

Il rincaro del barile sui mercati internazionali dietro i ritocchi al rialzo dei distributori. La media della rete sopra 1,8 euro, ai massimi dal 2012. Tabarelli (Nomisma Energia): "Usa e Russia non hanno interesse per conflitto proprio per i difficili equilbri del mercato del greggio". Nel caso sciagurato, "possibile arrivare a 150 dollari" dai 95 attuali. Intanto sette italiani su dieci taglieranno il consumo di carburanti

Russia-Ucraina, il conto delle tensioni si scarica sulla pompa di benzina: quotazioni sopra i 2 euro in autostrada

Il rincaro del barile sui mercati internazionali dietro i ritocchi al rialzo dei distributori. La media della rete sopra 1,8 euro, ai massimi dal 2012. Tabarelli (Nomisma Energia): "Usa e Russia non hanno interesse per conflitto proprio per i difficili equilbri del mercato del greggio". Nel caso sciagurato, "possibile arrivare a 150 dollari" dai 95 attuali. Intanto sette italiani su dieci taglieranno il consumo di carburanti