"Qualcosa mai rilevato dall'uomo". La nuova e "misteriosa" variante che spunta dalle fogne: Covid, siamo punto e a capo?

Un team di ricercatori di New York nelle fogne della città ha raccolto frammenti virali di una variante del Sars-Cov-2 mai scoperta fino ad ora. Si è scoperta una costellazione unica di mutazioni mai rilevata sull'uomo: potrebbe essere il segno di una potenziale nuova variante del virus, ma gli scienziati non si sono voluti sbilanciare. A New York la variante dominante rimane sempre Omicron, con Delta che sembra ormai quasi scomparsa e Omicron 2 rilevata in molti sequenziamenti ma certamente molto minoritaria rispetto alla "sorella maggiore".     I risultati di questa scoperta sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications, ma non c'è nessuna prova  che questa nuova versione del Covid possa costituire un pericolo per l'uomo. "Offriamo diverse ipotesi per la presenza anomala di questi lignaggi, inclusa la possibilità che derivino da infezioni umane Covid-19 non campionate o che indichino la presenza di un serbatoio animale non umano", scrivono i ricercatori. "Penso che sia davvero importante trovare la fonte perché non siamo stati in grado di definirla", ha affermato al New York Times uno dei ricercatori, John Dennehy, virologo del Queens College.     "A questo punto, quello che possiamo dire è che non abbiamo trovato i lignaggi criptici nei database umani e abbiamo guardato dappertutto", ha affermato al quotidiano americano Monica Trujillo, microbiologa del Queensborough Community College e autrice del nuovo articolo. Quello che preoccupa, rileva il Giornale, è che fino a questo momento, Sars-Cov-2 non ha infettato i ratti, ma Marc Johnson, uno dei virologi dell'articolo pubblicato su Nature Communications, ha affermato che gli esperimenti "hanno dimostrato come la 'variante misteriosa' possa contagiare le cellule delle diverse specie di roditori". Ed è questo quello che preoccupa più di tutto.

"Qualcosa mai rilevato dall'uomo". La nuova e "misteriosa" variante che spunta dalle fogne: Covid, siamo punto e a capo?

Un team di ricercatori di New York nelle fogne della città ha raccolto frammenti virali di una variante del Sars-Cov-2 mai scoperta fino ad ora. Si è scoperta una costellazione unica di mutazioni mai rilevata sull'uomo: potrebbe essere il segno di una potenziale nuova variante del virus, ma gli scienziati non si sono voluti sbilanciare. A New York la variante dominante rimane sempre Omicron, con Delta che sembra ormai quasi scomparsa e Omicron 2 rilevata in molti sequenziamenti ma certamente molto minoritaria rispetto alla "sorella maggiore".

 

 

I risultati di questa scoperta sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications, ma non c'è nessuna prova  che questa nuova versione del Covid possa costituire un pericolo per l'uomo. "Offriamo diverse ipotesi per la presenza anomala di questi lignaggi, inclusa la possibilità che derivino da infezioni umane Covid-19 non campionate o che indichino la presenza di un serbatoio animale non umano", scrivono i ricercatori. "Penso che sia davvero importante trovare la fonte perché non siamo stati in grado di definirla", ha affermato al New York Times uno dei ricercatori, John Dennehy, virologo del Queens College.

 

 

"A questo punto, quello che possiamo dire è che non abbiamo trovato i lignaggi criptici nei database umani e abbiamo guardato dappertutto", ha affermato al quotidiano americano Monica Trujillo, microbiologa del Queensborough Community College e autrice del nuovo articolo. Quello che preoccupa, rileva il Giornale, è che fino a questo momento, Sars-Cov-2 non ha infettato i ratti, ma Marc Johnson, uno dei virologi dell'articolo pubblicato su Nature Communications, ha affermato che gli esperimenti "hanno dimostrato come la 'variante misteriosa' possa contagiare le cellule delle diverse specie di roditori". Ed è questo quello che preoccupa più di tutto.