Perugia stende Vibo Valentia, Modena vince in rimonta

SUPERLEGA MASCHILE SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 (25-21, 25-22, 25-13) Perugia si conferma tra le primissime forze del campionato con una comoda vittoria contro Vibo Valentia. Gli umbri centrano un agevole 3-0 e si portano ad appena tre punti dalla Cucine Lube Civitanova, prima ma con due partite in più già giocate. Gli uomini di Grbic allungano a metà del primo set fino al 16-9, con un buon avvio di Solé. Mauricio contribuisce a riportare gli ospiti a -5, ma i padroni di casa chiudono 25-21. Nel secondo parziale il trascinatore risponde al nome di Leon, che realizza 6 punti dei suoi 13 totali. I calabresi si avvicinano fino al 23-21, ma l'errore al servizio di Mauricio costa il 25-22 finale. Il terzo set non ha storia e finisce con un evidente 25-13. Quarto k.o. consecutivo per Vibo Valentia, fermo a 7 punti in penultima posizione. TOP VOLLEY CISTERNA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 2-3 (27-25, 25-19, 18-25, 18-25, 11-15) Modena soffre, ma riesce a vincere in rimonta un incontro combattuto contro Cisterna, cogliendo il suo quarto successo consecutivo in campionato. I laziali si prendono i primi due parziali, con un bel braccio di ferro 27-25 nel primo e 25-19 nel successivo. Gli emiliani vedono il baratro e si rialzano infilando due 25-18, in set praticamente senza storia. Conquistato il tie-break, Modena lo domina andando subito 8-4 e mantenendo sempre un buon margine fino al 15-11 finale. Gli emiliani salgono a 16 punti, in sesta posizione, Cisterna ne prende uno e va a 10. ALLIANZ MILANO – KIOENE PADOVA 3-1 (25-21, 25-21, 17-25, 26-24) Milano ottiene una vittoria importante nella corsa tra le inseguitrici delle migliori del campionato. I lombardi hanno ragione di Padova 3-1 con una partita regolare in attacco, anche approfittando dei diversi errori degli avversari. Così i primi due parziali filano via con due 25-21 poco combattuti. I veneti reagiscono nel terzo, ringraziando per i tanti gratuiti dei padroni di casa, e accorciano 25-17. Milano ritrova la concentrazione e sembra in grado di controllare il quarto set, che chiude solo ai vantaggi sul 26-24 con il mani-out di Ishikawa. Milano sale a 15 punti, Padova resta a 11.SERIE A1 FEMMINILE VBC TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE – BOSCA S.BERNARDO CUNEO 1-3 (24-26, 26-24, 17-25, 23-25) Cuneo si aggiudica la sfida di media classifica con Casalmaggiore con un 3-1 combattuto in quasi ogni parziale. La squadra di casa parte forte e va avanti 15-9, ma le piemontesi rientrano con un parziale di 10-2 e conquistano il parziale ai vantaggi. Nel set successivo si inverte la situazione: Cuneo va 16-11, Casalmaggiore rimonta fino al 20-19 e chiude 26-24. L'unico parziale non combattuto viene risolto agevolmente dalle piemontesi 25-17. La battaglia torna nel quarto: sotto 20-17, la squadra di casa si porta addirittura sul 23-22 ma spreca tutto perdendo tre punti di fila e, di conseguenza, l'incontro. VERO VOLLEY MONZA – IL BISONTE FIRENZE 3-0 (25-18, 25-22, 25-17) Monza non si ferma più e continua a macinare vittorie su vittorie. Le brianzole danno un secco 3-0 a Firenze in un match praticamente mai in discussione, che vale il quinto successo consecutivo. Le toscane, forse svuotate di energie dopo il successo a Conegliano, soffrono l'ottimo muro delle padrone di casa e alzano bandiera bianca piuttosto presto nel primo parziale, terminato 25-18. Le lombarde rivedono in campo anche Lazovic (altra buona notizia) e si aggiudicano i due set successivi 25-22 e 25-17. Firenze conferma la sua discontinuità e resta a 17 punti, Monza è terza a 22. ACQUA & SAPONE ROMA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1-3 (21-25, 23-25, 25-18, 27-29) Scandicci si riprende subito dalla sconfitta contro Conegliano e sconfigge Roma con un 3-1 più sofferto del pronostico. Le toscane prendono il largo nel primo set dal 16 pari e lo vincono 25-21, poi sono costrette a combattere punto a punto nel successivo fino a strappare il 25-23. Coach Barbolini dà respiro alle titolari e le laziali ne approfittano alla grande, prendendosi un netto 25-18. Messe in campo Pietrini e Bia per scongiurare il rischio tie-break, Scandicci soffre e va sotto, riuscendo a rientrare proprio in vista dei vantaggi per poi mettere la parola fine all'incontro 29-27. Scandicci è quarta a 20 punti, Roma terzultima a 8. DELTA DESPAR TRENTINO – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 2-3 (25-18, 25-16, 16-25, 16-25, 11-15) Trentino non riesce a mettere fine a una striscia di sconfitte da incubo e incassa il nono ko consecutivo, subendo la rimonta di Busto Arsizio per arrendersi al tie-break. La partita, in realtà, non vive mai particolare equilibrio: la Delta Despar domina i due parziali, conquistandoli 25-18 e 25-16, la Unet e-work risponde per le prime nel terzo e nel quarto set, messi in archivio con un doppio 25-16. Il decisivo tie-break si apre con i lombardi subito avanti 10-5: i trentini rientrano con quattro punti consecutivi ma cedono sul più bello e perdono 15-11. Trentino è sempre ultima, con 6 punt

Perugia stende Vibo Valentia, Modena vince in rimonta

SUPERLEGA MASCHILE

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA 3-0 (25-21, 25-22, 25-13)
Perugia si conferma tra le primissime forze del campionato con una comoda vittoria contro Vibo Valentia. Gli umbri centrano un agevole 3-0 e si portano ad appena tre punti dalla Cucine Lube Civitanova, prima ma con due partite in più già giocate. Gli uomini di Grbic allungano a metà del primo set fino al 16-9, con un buon avvio di Solé. Mauricio contribuisce a riportare gli ospiti a -5, ma i padroni di casa chiudono 25-21. Nel secondo parziale il trascinatore risponde al nome di Leon, che realizza 6 punti dei suoi 13 totali. I calabresi si avvicinano fino al 23-21, ma l'errore al servizio di Mauricio costa il 25-22 finale. Il terzo set non ha storia e finisce con un evidente 25-13. Quarto k.o. consecutivo per Vibo Valentia, fermo a 7 punti in penultima posizione.

TOP VOLLEY CISTERNA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 2-3 (27-25, 25-19, 18-25, 18-25, 11-15)
Modena soffre, ma riesce a vincere in rimonta un incontro combattuto contro Cisterna, cogliendo il suo quarto successo consecutivo in campionato. I laziali si prendono i primi due parziali, con un bel braccio di ferro 27-25 nel primo e 25-19 nel successivo. Gli emiliani vedono il baratro e si rialzano infilando due 25-18, in set praticamente senza storia. Conquistato il tie-break, Modena lo domina andando subito 8-4 e mantenendo sempre un buon margine fino al 15-11 finale. Gli emiliani salgono a 16 punti, in sesta posizione, Cisterna ne prende uno e va a 10.

ALLIANZ MILANO – KIOENE PADOVA 3-1 (25-21, 25-21, 17-25, 26-24)
Milano ottiene una vittoria importante nella corsa tra le inseguitrici delle migliori del campionato. I lombardi hanno ragione di Padova 3-1 con una partita regolare in attacco, anche approfittando dei diversi errori degli avversari. Così i primi due parziali filano via con due 25-21 poco combattuti. I veneti reagiscono nel terzo, ringraziando per i tanti gratuiti dei padroni di casa, e accorciano 25-17. Milano ritrova la concentrazione e sembra in grado di controllare il quarto set, che chiude solo ai vantaggi sul 26-24 con il mani-out di Ishikawa. Milano sale a 15 punti, Padova resta a 11.

SERIE A1 FEMMINILE

VBC TRASPORTI PESANTI CASALMAGGIORE – BOSCA S.BERNARDO CUNEO 1-3 (24-26, 26-24, 17-25, 23-25)
Cuneo si aggiudica la sfida di media classifica con Casalmaggiore con un 3-1 combattuto in quasi ogni parziale. La squadra di casa parte forte e va avanti 15-9, ma le piemontesi rientrano con un parziale di 10-2 e conquistano il parziale ai vantaggi. Nel set successivo si inverte la situazione: Cuneo va 16-11, Casalmaggiore rimonta fino al 20-19 e chiude 26-24. L'unico parziale non combattuto viene risolto agevolmente dalle piemontesi 25-17. La battaglia torna nel quarto: sotto 20-17, la squadra di casa si porta addirittura sul 23-22 ma spreca tutto perdendo tre punti di fila e, di conseguenza, l'incontro.

VERO VOLLEY MONZA – IL BISONTE FIRENZE 3-0 (25-18, 25-22, 25-17)
Monza non si ferma più e continua a macinare vittorie su vittorie. Le brianzole danno un secco 3-0 a Firenze in un match praticamente mai in discussione, che vale il quinto successo consecutivo. Le toscane, forse svuotate di energie dopo il successo a Conegliano, soffrono l'ottimo muro delle padrone di casa e alzano bandiera bianca piuttosto presto nel primo parziale, terminato 25-18. Le lombarde rivedono in campo anche Lazovic (altra buona notizia) e si aggiudicano i due set successivi 25-22 e 25-17. Firenze conferma la sua discontinuità e resta a 17 punti, Monza è terza a 22.

ACQUA & SAPONE ROMA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 1-3 (21-25, 23-25, 25-18, 27-29)
Scandicci si riprende subito dalla sconfitta contro Conegliano e sconfigge Roma con un 3-1 più sofferto del pronostico. Le toscane prendono il largo nel primo set dal 16 pari e lo vincono 25-21, poi sono costrette a combattere punto a punto nel successivo fino a strappare il 25-23. Coach Barbolini dà respiro alle titolari e le laziali ne approfittano alla grande, prendendosi un netto 25-18. Messe in campo Pietrini e Bia per scongiurare il rischio tie-break, Scandicci soffre e va sotto, riuscendo a rientrare proprio in vista dei vantaggi per poi mettere la parola fine all'incontro 29-27. Scandicci è quarta a 20 punti, Roma terzultima a 8.

DELTA DESPAR TRENTINO – UNET E-WORK BUSTO ARSIZIO 2-3 (25-18, 25-16, 16-25, 16-25, 11-15)
Trentino non riesce a mettere fine a una striscia di sconfitte da incubo e incassa il nono ko consecutivo, subendo la rimonta di Busto Arsizio per arrendersi al tie-break. La partita, in realtà, non vive mai particolare equilibrio: la Delta Despar domina i due parziali, conquistandoli 25-18 e 25-16, la Unet e-work risponde per le prime nel terzo e nel quarto set, messi in archivio con un doppio 25-16. Il decisivo tie-break si apre con i lombardi subito avanti 10-5: i trentini rientrano con quattro punti consecutivi ma cedono sul più bello e perdono 15-11. Trentino è sempre ultima, con 6 punti, Busto Arsizio va a quota 20.