Nainggolan: "Tornerei alla Roma, non odio la Juve. Spalletti come me"

Il Ninja, nell'intervista al canale Twitch OCW Sports, parla anche di Spalletti e Conte. Così dell'attuale allenatore del Napoli: "Non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, non ha paura di nessuno: mi rivedo caratterialmente in lui. Ha sempre camminato dritto e fisicamente è un animale: all'Inter avevo la camera vicino alla palestra e all'una di notte faceva le trazioni! Con Totti? Francesco voleva decidere la fine della sua carriera, se lo meritava. Ma Spalletti aveva le sue ragioni". Infine sul tecnico del Tottenham: "Ossessionato dalla vittoria. Con lui non ho giocato tanto all'Inter e potrei dire che è scarso ma non sono il tipo. Sono onesto e lui è forte, un grandissimo allenatore. Mi ha detto le sue idee, io per sei mesi mi sono messo in gioco ma non ho avuto possibilità e così me ne sono andato".

Nainggolan: "Tornerei alla Roma, non odio la Juve. Spalletti come me"

Il Ninja, nell'intervista al canale Twitch OCW Sports, parla anche di Spalletti e Conte. Così dell'attuale allenatore del Napoli: "Non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, non ha paura di nessuno: mi rivedo caratterialmente in lui. Ha sempre camminato dritto e fisicamente è un animale: all'Inter avevo la camera vicino alla palestra e all'una di notte faceva le trazioni! Con Totti? Francesco voleva decidere la fine della sua carriera, se lo meritava. Ma Spalletti aveva le sue ragioni".

Infine sul tecnico del Tottenham: "Ossessionato dalla vittoria. Con lui non ho giocato tanto all'Inter e potrei dire che è scarso ma non sono il tipo. Sono onesto e lui è forte, un grandissimo allenatore. Mi ha detto le sue idee, io per sei mesi mi sono messo in gioco ma non ho avuto possibilità e così me ne sono andato".