Morto per le esalazioni dei gas di scarico del motore: minacciato e picchiato era stato costretto a rimanere sottocoperta

La vittima era arrivata a Lampedusa il 20 gennaio scorso su un’imbarcazione con altri migranti. Questa volta gli investigatori agrigentini hanno dato una spiegazione a quanto è accaduto e individuato i responsabili: sei egiziani

Morto per le esalazioni dei gas di scarico del motore: minacciato e picchiato era stato costretto a rimanere sottocoperta
La vittima era arrivata a Lampedusa il 20 gennaio scorso su un’imbarcazione con altri migranti. Questa volta gli investigatori agrigentini hanno dato una spiegazione a quanto è accaduto e individuato i responsabili: sei egiziani