Mondiale per club: Conegliano ko al tie break, trionfa il Vakifbank Istanbul

VAKIFBANK ISTANBUL - IMOCO CONEGLIANO 3-2 (25-15, 22-25, 25-22, 22-25, 15-7) Il sogno di Conegliano di rimanere in cima al mondo si spegne in finalissima. La Imoco, campionessa nel 2019 (nel 2020 il torneo non si è disputato), cede lo scettro del mondiale per club di volley alla Vakifbank Istanbul, già vincitrice nel 2017 e nel 2018. Il verdetto di una partita con le turche avanti arriva soltanto al tie break, in cui la squadra italiana non riesce mai a essere davvero in partita: 25-15, 22-25, 25-22, 22-25, 15-7 il punteggio finale. All'Ankara Sports Hall Conegliano chiama spesso Egonu in attacco, Istanbul si affida soprattutto a Haak e a un ottimo muro, in grado di sporcare buona parte delle offensive avversarie. Le turche allungano subito sul 12-7, anche approfittando di qualche errore avversario, costringendo Santarelli a chiamare il primo time out. La trama del primo parziale però è a senso unico e termina con un 25-15. Nel successivo le italiane trovano maggiore concretezza e limitano gli errori, pur sporcando i propri servizi con qualche sbavatura. Egonu si carica e firma l'allungo a metà set, fino al 16-12. Le turche rientrano 19-19, ma Conegliano riprende margine ed Egonu chiude il secondo set 25-22 da posto quattro con un mani-out. Il terzo set parte molto combattuto. Conegliano va sul 7-5 dopo un paio di punti contestati, le turche rientrano e vanno fino al 16-12, approfittando di qualche errore di Plummer. Le venete si riavvicinano e hanno anche la palla del 20 pari dal 20-15, ma il challenge rileva un mani-out. Istanbul quindi torna ad allungare e si aggiudica il terzo parziale 25-22 con una diagonale di Bartsch. Nel momento di maggiore necessità, Egonu riesce a riportare in partita Conegliano, che risale dal 13-10 per le turche e passa avanti 19-16 con un muro di Sylla, preziosa in difesa per tutta la durata dell'incontro. Il punto numero 32 di Egonu vale il 25-22 e porta l'incontro al tie break. Proprio nel momento decisivo, però, Conegliano non riesce a rendere al meglio e crolla. Tre punti consecutivi di Ogbogu e il muro di Bartsch portano subito l'allungo sul 6-2. Egonu si concede qualche errore grave, Istanbul resta sempre avanti e l'attacco out di Sylla inchioda il punteggio sul 15-7 finale. il mondiale per club di volley femminile torna quindi a parlare turco. 

Mondiale per club: Conegliano ko al tie break, trionfa il Vakifbank Istanbul

VAKIFBANK ISTANBUL - IMOCO CONEGLIANO 3-2 (25-15, 22-25, 25-22, 22-25, 15-7)
Il sogno di Conegliano di rimanere in cima al mondo si spegne in finalissima. La Imoco, campionessa nel 2019 (nel 2020 il torneo non si è disputato), cede lo scettro del mondiale per club di volley alla Vakifbank Istanbul, già vincitrice nel 2017 e nel 2018. Il verdetto di una partita con le turche avanti arriva soltanto al tie break, in cui la squadra italiana non riesce mai a essere davvero in partita: 25-15, 22-25, 25-22, 22-25, 15-7 il punteggio finale.

All'Ankara Sports Hall Conegliano chiama spesso Egonu in attacco, Istanbul si affida soprattutto a Haak e a un ottimo muro, in grado di sporcare buona parte delle offensive avversarie. Le turche allungano subito sul 12-7, anche approfittando di qualche errore avversario, costringendo Santarelli a chiamare il primo time out. La trama del primo parziale però è a senso unico e termina con un 25-15. Nel successivo le italiane trovano maggiore concretezza e limitano gli errori, pur sporcando i propri servizi con qualche sbavatura. Egonu si carica e firma l'allungo a metà set, fino al 16-12. Le turche rientrano 19-19, ma Conegliano riprende margine ed Egonu chiude il secondo set 25-22 da posto quattro con un mani-out.

Il terzo set parte molto combattuto. Conegliano va sul 7-5 dopo un paio di punti contestati, le turche rientrano e vanno fino al 16-12, approfittando di qualche errore di Plummer. Le venete si riavvicinano e hanno anche la palla del 20 pari dal 20-15, ma il challenge rileva un mani-out. Istanbul quindi torna ad allungare e si aggiudica il terzo parziale 25-22 con una diagonale di Bartsch. Nel momento di maggiore necessità, Egonu riesce a riportare in partita Conegliano, che risale dal 13-10 per le turche e passa avanti 19-16 con un muro di Sylla, preziosa in difesa per tutta la durata dell'incontro. Il punto numero 32 di Egonu vale il 25-22 e porta l'incontro al tie break. Proprio nel momento decisivo, però, Conegliano non riesce a rendere al meglio e crolla. Tre punti consecutivi di Ogbogu e il muro di Bartsch portano subito l'allungo sul 6-2. Egonu si concede qualche errore grave, Istanbul resta sempre avanti e l'attacco out di Sylla inchioda il punteggio sul 15-7 finale. il mondiale per club di volley femminile torna quindi a parlare turco.