"Matteo Bassetti". Giuli risponde così alla Gruber: Green pass, colpo da ko tecnico | Video

Botta e risposta a Otto e mezzo tra Beppe Severgnini e Alessandro Giuli. In studio a La7 Lilli Gruber riporta le parole di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia: "Il Green pass è inutile perché l'Italia ha adottato le misure più aggressive al mondo ma resta il Paese con il più alto tasso di contagi e morti". Secondo l'editorialista del Corriere della Sera, la Meloni "sbaglia. Ha definito le politiche italiane oppressive e vessatorie, ma vorrei chiederle: quali sono le sue informazioni? Come mai è sicura che si può già buttare il Super Green pass? Quali sono gli scienziati che la consigliano?".          Tranchant la risposta di Giuli: "Guarda gli altri Stati europei, no? C'è la realtà europea". "Noi non siamo gli altri Stati europei", replica Severgnini. "Beh, siamo fatti di carne e ossa come gli spagnoli, per esempio". "Ognuno ha condizioni particolari e ognuno ha scelto strade particolari. Alcuni dicono: procediamo per gradi. Io dalla Meloni vorrei sapere: dove si informa? Diciamo la verità: il Super Green pass è un problema per chi non ce l'ha, si vaccinino e hanno risolto i problemi per i prossimi due mesi".      "La Meloni prende i suoi dati dalla realtà. Dobbiamo decidere se Matteo Bassetti, uno dei più duri sull'obbligo vaccinale, è fede-degno oppure no. Pure lui ha detto che il Green pass  non serve più. Magari servirà per qualche settimana dopo il 31 marzo ma è lecito che un politico dica 'dal 31 marzo continuiamo a togliere...". "Ma perché è lecito su un tema così sensibile?". "Perché la speranza è che la variante Omicron sia più lungimirante delle nostre chiacchiere".    

"Matteo Bassetti". Giuli risponde così alla Gruber: Green pass, colpo da ko tecnico | Video


Botta e risposta a Otto e mezzo tra Beppe Severgnini e Alessandro Giuli. In studio a La7 Lilli Gruber riporta le parole di Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia: "Il Green pass è inutile perché l'Italia ha adottato le misure più aggressive al mondo ma resta il Paese con il più alto tasso di contagi e morti". Secondo l'editorialista del Corriere della Sera, la Meloni "sbaglia. Ha definito le politiche italiane oppressive e vessatorie, ma vorrei chiederle: quali sono le sue informazioni? Come mai è sicura che si può già buttare il Super Green pass? Quali sono gli scienziati che la consigliano?". 

 

 

 

 

Tranchant la risposta di Giuli: "Guarda gli altri Stati europei, no? C'è la realtà europea". "Noi non siamo gli altri Stati europei", replica Severgnini. "Beh, siamo fatti di carne e ossa come gli spagnoli, per esempio". "Ognuno ha condizioni particolari e ognuno ha scelto strade particolari. Alcuni dicono: procediamo per gradi. Io dalla Meloni vorrei sapere: dove si informa? Diciamo la verità: il Super Green pass è un problema per chi non ce l'ha, si vaccinino e hanno risolto i problemi per i prossimi due mesi". 

 

 

"La Meloni prende i suoi dati dalla realtà. Dobbiamo decidere se Matteo Bassetti, uno dei più duri sull'obbligo vaccinale, è fede-degno oppure no. Pure lui ha detto che il Green pass  non serve più. Magari servirà per qualche settimana dopo il 31 marzo ma è lecito che un politico dica 'dal 31 marzo continuiamo a togliere...". "Ma perché è lecito su un tema così sensibile?". "Perché la speranza è che la variante Omicron sia più lungimirante delle nostre chiacchiere".