L'insospettabile Djimsiti ribalta l'Olympiacos, gioia Dea dopo la paura

LA PARTITA In una squadra che per tutto il secondo tempo ha dovuto fare a meno di tutti gli attaccanti disponibili, ecco che esce l'orgoglio dell'Atalanta, che per una notta riesce a spezzare la maledizione del Gewiss Stadium, dopo che nelle ultime tre partite consecutive della scorsa settimana, tra campionato e Coppa Italia, aveva totalizzato due sconfitte e un pareggio. L'Olympiacos è ribaltato 2-1, ma non è ancora domo in vista del ritorno dei sedicesimi di Europa League ad Atene tra una settimana esatta. All'8', subito prima grande occasione per i nerazzurri: Pezzella sfonda sulla sinistra e mette al centro per Muriel, che da buona posizione calcia fuori sul primo palo. Dopo un'altra opportunità non sfruttata da Toloi, sono tuttavia i greci a portarsi in vantaggio al 16': Soares ha tutto il tempo di rientrare sul destro e calciare da fuori area con forza sul secondo palo quasi cadendo, Musso si distende senza riuscire a intervenire all'angolino. Doccia gelata per Gasperini, la cui formazione comunque non si scoraggia per lo 0-1. È Pasalic a rendersi protagonista nel finale di primo tempo: prima con un colpo schiacciato di testa fuori dallo specchio, poi con un altro stacco incrociato a lato su corner di Muriel. Il gol annullato a Pessina per fuorigioco precede l'intervallo. Boga prende il posto di un Muriel che non sembrava nelle condizioni fisiche migliori. L'ex Sassuolo si rende subito pericoloso al 50' con una conclusione da fuori area su cui Vaclik deve distendersi sulla sinistra per evitare l'1-1. L'Atalanta colleziona calci d'angolo e, nonostante un attacco spuntato, agguanta il pari al 61', dopo ben 11 corner: colpo di testa vincente di Djimsiti, sul tiro dalla bandierina di Malinovskyi, e risultato riequilibrato. Ma non basta. Perché il difensore albanese sigla addirittura la doppietta del sorpasso due minuti più tardi e ancora sugli sviluppi di un angolo: si coordina perfettamente e lascia partire un gran destro che non lascia scampo al portiere avversario. L'ingresso in campo di buon Mady Camara per l'Olympiacos non cambia comunque la situazione. Si deciderà tutto in Grecia giovedì 24. LE PAGELLE Djimsiti 8 – In un attacco spuntato, è il difensore albanese a trasformarsi in goleador con un grande doppietta nel giro di 2 minuti: prima pareggia di testa poi ribalta tutto in mischia.Boga 6,5 – Il fantasista ivoriano subentra a inizio ripresa al posto di Muriel ed è subito autore di una fantastica giocata, saltando in velocità un paio di avversari e calciando a giro sui guantoni di Vaclik.Pasalic 6 – Si crea almeno tre buone palle gol nel primo tempo che non riesce a sfruttare alla perfezione, ricorre al fallo da ammonizione per fermare M'Vila.Muriel 5,5 – Non sta benissimo dal punto di vista fisico: a fine primo tempo le sue condizioni fisiche diventano effettivamente problematiche e viene sostituito all'intervallo per un problema al flessore destro.Soares 6,5 – Porta avanti nel punteggio la formazione greca con un destro preciso, praticamente scivolando, sul quale nulla può fare Musso.Vaclik 6 – Buoni i suoi riflessi con i quali nega il pari atalantino in avvio di ripresa su Boga e sulla punizione di Malinovskyi. Poteva fare qualcosa di più sul 2-1 di Djimsiti. IL TABELLINO ATALANTA-OLYMPIAKOS 2-1 Atalanta (3-4-2-1): Musso 6; Djimsiti 8, Demiral 6,5, Toloi 6; Pezzella 6, Pessina 6,5 (1' st Koopmeiners 6), De Roon 6,5 (27' st Freuler 6), Maehle 6,5 (42' st Hateboer sv); Pasalic 6, Malinovskyi 6,5 (20' st Mihaila 6); Muriel 5,5 (1' st Boga 6,5). A disp.: Rossi, Sportiello, Scalvini, Zappacosta. All.: GasperiniOlympiacos (3-4-3): Vaclik 6; Cissè 6, Manolas 6, Papastathopoulos 5,5; Reabciuk 5,5, A. Camara 6, M'Vila 5,5 (40' st Bouchalakis sv), Lala 5,5; Onyekuru 6 (40' st Rony Lopes sv), Soares 6,5 (27' st El Arabi 6), Masouras 6,5 (19' st M. Camara 6,5). A disp.: Tzolakis, Kundè, Vrousai, Fadiga, Ba, Valbuena, Papadopoulos, Kitsos. All.: Martins Arbitro: SchärerMarcatori: 16' Soares (O), 16' st Djimsiti (A), 18' st Djimsiti (A)Ammoniti: Pasalic (A), Papastathopoulos (O), Demiral (A), Pezzella (A)Espulsi: –Note: –

L'insospettabile Djimsiti ribalta l'Olympiacos, gioia Dea dopo la paura

LA PARTITA
In una squadra che per tutto il secondo tempo ha dovuto fare a meno di tutti gli attaccanti disponibili, ecco che esce l'orgoglio dell'Atalanta, che per una notta riesce a spezzare la maledizione del Gewiss Stadium, dopo che nelle ultime tre partite consecutive della scorsa settimana, tra campionato e Coppa Italia, aveva totalizzato due sconfitte e un pareggio. L'Olympiacos è ribaltato 2-1, ma non è ancora domo in vista del ritorno dei sedicesimi di Europa League ad Atene tra una settimana esatta.

All'8', subito prima grande occasione per i nerazzurri: Pezzella sfonda sulla sinistra e mette al centro per Muriel, che da buona posizione calcia fuori sul primo palo. Dopo un'altra opportunità non sfruttata da Toloi, sono tuttavia i greci a portarsi in vantaggio al 16': Soares ha tutto il tempo di rientrare sul destro e calciare da fuori area con forza sul secondo palo quasi cadendo, Musso si distende senza riuscire a intervenire all'angolino. Doccia gelata per Gasperini, la cui formazione comunque non si scoraggia per lo 0-1. È Pasalic a rendersi protagonista nel finale di primo tempo: prima con un colpo schiacciato di testa fuori dallo specchio, poi con un altro stacco incrociato a lato su corner di Muriel. Il gol annullato a Pessina per fuorigioco precede l'intervallo.

Boga prende il posto di un Muriel che non sembrava nelle condizioni fisiche migliori. L'ex Sassuolo si rende subito pericoloso al 50' con una conclusione da fuori area su cui Vaclik deve distendersi sulla sinistra per evitare l'1-1. L'Atalanta colleziona calci d'angolo e, nonostante un attacco spuntato, agguanta il pari al 61', dopo ben 11 corner: colpo di testa vincente di Djimsiti, sul tiro dalla bandierina di Malinovskyi, e risultato riequilibrato. Ma non basta. Perché il difensore albanese sigla addirittura la doppietta del sorpasso due minuti più tardi e ancora sugli sviluppi di un angolo: si coordina perfettamente e lascia partire un gran destro che non lascia scampo al portiere avversario. L'ingresso in campo di buon Mady Camara per l'Olympiacos non cambia comunque la situazione. Si deciderà tutto in Grecia giovedì 24.

LE PAGELLE
Djimsiti 8 –
In un attacco spuntato, è il difensore albanese a trasformarsi in goleador con un grande doppietta nel giro di 2 minuti: prima pareggia di testa poi ribalta tutto in mischia.
Boga 6,5 – Il fantasista ivoriano subentra a inizio ripresa al posto di Muriel ed è subito autore di una fantastica giocata, saltando in velocità un paio di avversari e calciando a giro sui guantoni di Vaclik.
Pasalic 6 – Si crea almeno tre buone palle gol nel primo tempo che non riesce a sfruttare alla perfezione, ricorre al fallo da ammonizione per fermare M'Vila.
Muriel 5,5 – Non sta benissimo dal punto di vista fisico: a fine primo tempo le sue condizioni fisiche diventano effettivamente problematiche e viene sostituito all'intervallo per un problema al flessore destro.
Soares 6,5 – Porta avanti nel punteggio la formazione greca con un destro preciso, praticamente scivolando, sul quale nulla può fare Musso.
Vaclik 6 – Buoni i suoi riflessi con i quali nega il pari atalantino in avvio di ripresa su Boga e sulla punizione di Malinovskyi. Poteva fare qualcosa di più sul 2-1 di Djimsiti.

IL TABELLINO
ATALANTA-OLYMPIAKOS 2-1
Atalanta (3-4-2-1):
Musso 6; Djimsiti 8, Demiral 6,5, Toloi 6; Pezzella 6, Pessina 6,5 (1' st Koopmeiners 6), De Roon 6,5 (27' st Freuler 6), Maehle 6,5 (42' st Hateboer sv); Pasalic 6, Malinovskyi 6,5 (20' st Mihaila 6); Muriel 5,5 (1' st Boga 6,5). A disp.: Rossi, Sportiello, Scalvini, Zappacosta. All.: Gasperini
Olympiacos (3-4-3): Vaclik 6; Cissè 6, Manolas 6, Papastathopoulos 5,5; Reabciuk 5,5, A. Camara 6, M'Vila 5,5 (40' st Bouchalakis sv), Lala 5,5; Onyekuru 6 (40' st Rony Lopes sv), Soares 6,5 (27' st El Arabi 6), Masouras 6,5 (19' st M. Camara 6,5). A disp.: Tzolakis, Kundè, Vrousai, Fadiga, Ba, Valbuena, Papadopoulos, Kitsos. All.: Martins

Arbitro: Schärer
Marcatori: 16' Soares (O), 16' st Djimsiti (A), 18' st Djimsiti (A)
Ammoniti: Pasalic (A), Papastathopoulos (O), Demiral (A), Pezzella (A)
Espulsi: –
Note: –