Il derby per riprendere la corsa Champions | Le parole di Allegri LIVE

LE PAROLE DI ALLEGRI IN TEMPO REALE Sul derby "È sempre una partita speciale e domani avremo bisogno dei nostri tifosi, perché sarà una sfida complicata. Giocheremo contro una squadra che ha ritrovato il DNA della sua storia e ci sono da fare i complimenti a Juric per questo. Sarà la terza sfida contro squadre che giocano in maniera simile, speriamo di avere imparato". Sul pareggio di Bergamo "Diventa un pari ottimo solo se domani riusciamo a vincere il derby. Cambi tardivi? La squadra stava facendo bene, poi loro hanno segnato un gol meraviglioso. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, perché giocare contro l'Atalanta non è mai semplice. Anche un punto è importante, perché per un punto puoi vincere o perdere uno scudetto. Vai o meno in Champions per un punto. Ti salvi o retrocedi per un punto". Sulle condizioni dei singoli e le scelte di formazione "Bonucci non ci sarà, ha un affaticamento al polpaccio. Bernardeschi non è ancora pronto e non voglio rischiarlo. Cuadrado giocherà terzino, non so ancora se schiererò i tre davanti. Pellegrini? Ha avuto un momento di appannamento legato ad alcuni acciacchi. Ora è tornato ad avere una buona condizione ed è un giocatore affidabile".  

Il derby per riprendere la corsa Champions | Le parole di Allegri LIVE

LE PAROLE DI ALLEGRI IN TEMPO REALE

Sul derby

"È sempre una partita speciale e domani avremo bisogno dei nostri tifosi, perché sarà una sfida complicata. Giocheremo contro una squadra che ha ritrovato il DNA della sua storia e ci sono da fare i complimenti a Juric per questo. Sarà la terza sfida contro squadre che giocano in maniera simile, speriamo di avere imparato".

Sul pareggio di Bergamo

"Diventa un pari ottimo solo se domani riusciamo a vincere il derby. Cambi tardivi? La squadra stava facendo bene, poi loro hanno segnato un gol meraviglioso. Guardiamo il bicchiere mezzo pieno, perché giocare contro l'Atalanta non è mai semplice. Anche un punto è importante, perché per un punto puoi vincere o perdere uno scudetto. Vai o meno in Champions per un punto. Ti salvi o retrocedi per un punto".

Sulle condizioni dei singoli e le scelte di formazione

"Bonucci non ci sarà, ha un affaticamento al polpaccio. Bernardeschi non è ancora pronto e non voglio rischiarlo. Cuadrado giocherà terzino, non so ancora se schiererò i tre davanti. Pellegrini? Ha avuto un momento di appannamento legato ad alcuni acciacchi. Ora è tornato ad avere una buona condizione ed è un giocatore affidabile".