Hamilton e Verstappen ai ferri corti: "Lewis mi ha affiancato e poi spinto fuori in fondo al rettilineo"

Non ha certo usato le espressioni... colorite con le quali aveva commentato via radio con il suo box quello che era accaduto in pista, Verstappen. Facendo in modo di ribadire il concetto ed al tempo stesso dimostrando di avere... sofferto l'accaduto più del rivale. D'altra parte Hamilton, sul tema "volate mondiali e come vincerle"  è ben più ferrato dell'olandese e, sceso dalla sua W12, si è limitato alle dichiarazioni di prammatica sull'esito della prima giornata di prove di un GP nel quale Max e Lewis, finalmente liberi dalle penalità che li hanno costretti a sfidarsi a distanza a Sochi ed Istanbul, saranno verosimilmente molto vicini sullo schieramento di partenza. E se le premesse sono quelle mostrate dal venerdì texano... aspettiamoci un GP sen esclusione di colpi! LEWIS HAMILTON: "Un buon inizio ma c'è ancora tanto da fare. Siamo andati meglio nel primo turno, poi abbiamo apportato delle modifiche che ci hanno fatto fare un passo indietro o sono forse stati gli altri a guadagnare terreno. A metterci in difficoltà qui non sembrano le alte temperature dell'asfalto, quanto la sua ruvidezza. Difficile trovare il miglior compromesso tra l'assetto da da qualifica e quello da gara". Tra i due litiganti alla fine l'ha spuntata Sergio Perez, ad una delle sue rare apparizioni 2021 in vetta alla classifica. Il messicano pensa già alla qualifica texana ed alla missione che il suo team gli assegna: quella di provare a strappare punti alla Mercedes ed ai suoi piloti, quantomeno in chiave titolo Costruttori. SERGIO PEREZ: "Inizio promettente ma c'è ancora tanto da fare e sento che c'è ancora del margine per quanto riguarda il passo gara. Intanto però siamo partiti con il piede giusto".   

Hamilton e Verstappen ai ferri corti: "Lewis mi ha affiancato e poi spinto fuori in fondo al rettilineo"

Non ha certo usato le espressioni... colorite con le quali aveva commentato via radio con il suo box quello che era accaduto in pista, Verstappen. Facendo in modo di ribadire il concetto ed al tempo stesso dimostrando di avere... sofferto l'accaduto più del rivale. D'altra parte Hamilton, sul tema "volate mondiali e come vincerle"  è ben più ferrato dell'olandese e, sceso dalla sua W12, si è limitato alle dichiarazioni di prammatica sull'esito della prima giornata di prove di un GP nel quale Max e Lewis, finalmente liberi dalle penalità che li hanno costretti a sfidarsi a distanza a Sochi ed Istanbul, saranno verosimilmente molto vicini sullo schieramento di partenza. E se le premesse sono quelle mostrate dal venerdì texano... aspettiamoci un GP sen esclusione di colpi!

LEWIS HAMILTON:

"Un buon inizio ma c'è ancora tanto da fare. Siamo andati meglio nel primo turno, poi abbiamo apportato delle modifiche che ci hanno fatto fare un passo indietro o sono forse stati gli altri a guadagnare terreno. A metterci in difficoltà qui non sembrano le alte temperature dell'asfalto, quanto la sua ruvidezza. Difficile trovare il miglior compromesso tra l'assetto da da qualifica e quello da gara".

Tra i due litiganti alla fine l'ha spuntata Sergio Perez, ad una delle sue rare apparizioni 2021 in vetta alla classifica. Il messicano pensa già alla qualifica texana ed alla missione che il suo team gli assegna: quella di provare a strappare punti alla Mercedes ed ai suoi piloti, quantomeno in chiave titolo Costruttori.

SERGIO PEREZ:

"Inizio promettente ma c'è ancora tanto da fare e sento che c'è ancora del margine per quanto riguarda il passo gara. Intanto però siamo partiti con il piede giusto". 

 

giornalone

Sfoglia le Prime Pagine dei Quotidiani