Gallarate, 23enne accusato di aver violentato una ragazza nei bagno di un locale notturno è stato identificato e fermato 15 giorni dopo

Oltre a quelle dell'uomo, la Polizia sta valutando le responsabilità del personale del locale Glow che anziché allertare immediatamente le forze dell’ordine, si è limitato ad allontanare il presunto violentatore impedendone l'immediata identificazione L'articolo Gallarate, 23enne accusato di aver violentato una ragazza nei bagno di un locale notturno è stato identificato e fermato 15 giorni dopo proviene da Il Fatto Quotidiano.

Gallarate, 23enne accusato di aver violentato una ragazza nei bagno di un locale notturno è stato identificato e fermato 15 giorni dopo

Sabato 12 febbraio la Polizia di Stato ha fermato a Gallarate (Varese) un uomo di 23 anni, con l’accusa di violenza sessuale ai danni di una 19enne, aggredita due settimane prima nei bagni del bar Glow.

La ragazza era arrivata nel Varesotto in compagnia di alcune amiche, per passare una serata nel locale. Secondo quanto ricostruito dalla testimonianza rilasciata alle 3 del mattino alla polizia intervenuta per un controllo, l’uomo si era intrattenuto vicino ai bagni a chiacchierare con la vittima, per poi spingerla in una delle toilettes e chiudere a chiave la porta.

Oltre a quelle del 23enne, la Polizia sta valutando le eventuali responsabilità del personale del locale che, pur sapendo quanto accaduto, anziché allertare immediatamente le forze dell’ordine, si è limitato ad allontanare il presunto violentatore impedendone di fatto la sua immediata identificazione. Considerando anche precedenti e gravi episodi di violenza verificatisi all’interno del Glow, il Questore di Varese ha sospeso la licenza per 15 giorni.

L'articolo Gallarate, 23enne accusato di aver violentato una ragazza nei bagno di un locale notturno è stato identificato e fermato 15 giorni dopo proviene da Il Fatto Quotidiano.