Enza Sampò: «Quando io e Umberto Eco ci lasciammo (e lui mi disse: non metterti con Mike Bongiorno...)»

Un’infanzia «meravigliosa» nonostante la guerra. Nel 1957 la televisione: «Iniziai con Tortora e Bongiorno, poi Guglielmi. Tutti e tre mi hanno aiutato». «Ero graziosa, alta, un po’ androgina rispetto alle bellezze poppute di allora. Ai provini tv mi definirono “tutta pepe”»

Enza Sampò: «Quando io e Umberto Eco ci lasciammo (e lui mi disse: non metterti con Mike Bongiorno...)»

Un’infanzia «meravigliosa» nonostante la guerra. Nel 1957 la televisione: «Iniziai con Tortora e Bongiorno, poi Guglielmi. Tutti e tre mi hanno aiutato». «Ero graziosa, alta, un po’ androgina rispetto alle bellezze poppute di allora. Ai provini tv mi definirono “tutta pepe”»

giornalone

Sfoglia le Prime Pagine dei Quotidiani