Dopo Theo anche Leao: il Milan blinda la fascia sinistra coi rinnovi

In questa stagione, tra campionato, Coppa Italia e Champions League, Leao sembra aver trovato quella continuità di rendimento che la società Milan, Pioli e i tifosi gli hanno sempre chiesto anche all'interno della stessa partita. Nel 4-0 contro la Lazio con le sue accelerazioni e i dribbling ha messo a ferro e fuoco la difesa biancoceleste, sbloccando il risultato e servendo l'assist del raddoppio a Giroud. Ma è da inizio stagione che qualcosa sembra essere scattato, nonostante l'infortunio che gli ha fatto perdere diverse partite. Rafael Leao non è più solo l'esterno che dribbla con andatura ciondolante già visto nelle scorse stagioni, ma un giocatore che sembra aver preso consapevolezza dei propri mezzi tecnici e atletici. Le assenze dal gioco si sono ridotte mentre in zona gol la sua presenza è più costante: mai nella sua avventura al Milan aveva segnato 9 gol a questo punto della stagione. In 26 partite totali in questa stagione ha preso parte a 15 reti (nove gol e sei assist) restando il giocatore con più dribbling riusciti in Serie A. Con Theo Hernandez compone una coppia pericolosa da affrontare per tutti e come per il terzino francese, il cui rinnovo è fatto e resta solo da ufficializzare, anche a Leao è stato proposto un nuovo accordo: contratto fino al 2026 con uno stipendio che passerebbe dagli attuali 1,4 milioni di euro all'anno a circa 4 milioni a stagione.

Dopo Theo anche Leao: il Milan blinda la fascia sinistra coi rinnovi

In questa stagione, tra campionato, Coppa Italia e Champions League, Leao sembra aver trovato quella continuità di rendimento che la società Milan, Pioli e i tifosi gli hanno sempre chiesto anche all'interno della stessa partita. Nel 4-0 contro la Lazio con le sue accelerazioni e i dribbling ha messo a ferro e fuoco la difesa biancoceleste, sbloccando il risultato e servendo l'assist del raddoppio a Giroud.

Ma è da inizio stagione che qualcosa sembra essere scattato, nonostante l'infortunio che gli ha fatto perdere diverse partite. Rafael Leao non è più solo l'esterno che dribbla con andatura ciondolante già visto nelle scorse stagioni, ma un giocatore che sembra aver preso consapevolezza dei propri mezzi tecnici e atletici. Le assenze dal gioco si sono ridotte mentre in zona gol la sua presenza è più costante: mai nella sua avventura al Milan aveva segnato 9 gol a questo punto della stagione.

In 26 partite totali in questa stagione ha preso parte a 15 reti (nove gol e sei assist) restando il giocatore con più dribbling riusciti in Serie A. Con Theo Hernandez compone una coppia pericolosa da affrontare per tutti e come per il terzino francese, il cui rinnovo è fatto e resta solo da ufficializzare, anche a Leao è stato proposto un nuovo accordo: contratto fino al 2026 con uno stipendio che passerebbe dagli attuali 1,4 milioni di euro all'anno a circa 4 milioni a stagione.