De Ligt, ipotesi rinnovo: clausola più bassa per convincere Raiola

L'idea, in sostanza, è quella di tutelarsi da una futura svendita del 22enne di Leiderdorp o, peggio ancora, da una separazione a parametro zero. Se sarà addio, dovrà essere a cifre importanti. Per convincere Mino Raiola ad accettare il rinnovo del suo assistito, come riporta Tuttosport, la società sarebbe anche disposta ad abbassare l'attuale clausola rescissoria, in modo da rendere più appetibile il cartellino. D'altronde blindare de Ligt con un ulteriore aumento dell'ingaggio è al momento utopia, essendo già il giocatore più pagato della rosa (8 milioni netti più bonus a stagione) e la sua cessione potrebbe essere il modo più semplice per fare cassa e finanziare le prossime sessioni di mercato. Un addio già quest'estate resta l'ipotesi più concreta, con Barcellona e Chelsea che si sono già fatte sotto, ma i bianconeri non disdegnerebbero tenersi stretto per un altro anno il loro miglior difensore, che per altro a Torino si trova benissimo e si è ormai ritagliato un ruolo da protagonista assoluto nell'undici di Max Allegri. De Ligt ha saltato solamente 5 partite per turnover in questa stagione, disputando praticamente sempre 90' e offrendo ampie garanzie alla difesa, specialmente nelle ultime uscite. Ecco perché il suo futuro, qualunque sia, non può essere affrontato con troppa leggerezza.

De Ligt, ipotesi rinnovo: clausola più bassa per convincere Raiola

L'idea, in sostanza, è quella di tutelarsi da una futura svendita del 22enne di Leiderdorp o, peggio ancora, da una separazione a parametro zero. Se sarà addio, dovrà essere a cifre importanti. Per convincere Mino Raiola ad accettare il rinnovo del suo assistito, come riporta Tuttosport, la società sarebbe anche disposta ad abbassare l'attuale clausola rescissoria, in modo da rendere più appetibile il cartellino. D'altronde blindare de Ligt con un ulteriore aumento dell'ingaggio è al momento utopia, essendo già il giocatore più pagato della rosa (8 milioni netti più bonus a stagione) e la sua cessione potrebbe essere il modo più semplice per fare cassa e finanziare le prossime sessioni di mercato.

Un addio già quest'estate resta l'ipotesi più concreta, con Barcellona e Chelsea che si sono già fatte sotto, ma i bianconeri non disdegnerebbero tenersi stretto per un altro anno il loro miglior difensore, che per altro a Torino si trova benissimo e si è ormai ritagliato un ruolo da protagonista assoluto nell'undici di Max Allegri. De Ligt ha saltato solamente 5 partite per turnover in questa stagione, disputando praticamente sempre 90' e offrendo ampie garanzie alla difesa, specialmente nelle ultime uscite. Ecco perché il suo futuro, qualunque sia, non può essere affrontato con troppa leggerezza.