Bastianini avverte i big: "Siamo veloci, ho fatto il record con un lungo"

"In questi giorni abbiamo dato un occhio anche al passo di gara, con qualche piccola modifica di setup siamo migliorati parecchio pur partendo da un'ottima base. Ora tocca provare una nuova pista, partiremo tutti da zero e lavoreremo sicuramente in ottica gara: vogliamo essere veloci anche ì", ha aggiunto. Sul record: "Non ero felicissimo quando ho letto il tempo sul display perché sono andato lungo alla prima curva. Il 1'57" era davvero vicino, era possibile farlo, ma non ho fatto altri tentativi". A. ESPARGARO (APRILIA): "CONTINUIAMO IL LAVORO" "Devo dire che i ragazzi a Noale, Albesiano e tutti gli ingegneri hanno fatto un buon lavoro. Fin dalla prima volta che ci sono salito, nel corso di un photo shooting, mi sono reso conto di quanto snella e compatta sia la nuova RS-GP, e so quanto sia difficile ottenere questo risultato. L'ergonomia, il telaio e tutte le novità la rendono estremamente più agile, permettendomi maggiore percorrenza specialmente nelle curve veloci. Dobbiamo però sempre considerare che si tratta del primo test e che siamo tutti estremamente vicini, è incredibile il livello della MotoGP attuale. Continuiamo il lavoro, non vedo l'ora di girare anche sul nuovo circuito di Mandalika". MARTIN (DUCATI): "GIORNATA POSITIVA, PECCATO LA PIOGGIA" "Seconda giornata positiva, abbiamo portato a casa tante informazioni che ci serviranno tra qualche giorno in Indonesia. Purtroppo nel pomeriggio ha piovuto e non abbiamo sfruttato la giornata a pieno, rimango molto soddisfatto di questo primo test". BAGNAIA (DUCATI: "PRESTO AI NOSTRI LIVELLI" “Sono contento di come è andata questa seconda giornata di test. Sicuramente non siamo ancora ai livelli a cui ambisco, ma so che ci arriveremo presto. In soli due giorni di lavoro con la moto nuova, siamo riusciti a compiere un grosso passo in avanti e ad ogni sessione continuiamo a migliorare. Ora dobbiamo solo continuare a lavorare in questa direzione per arrivare pronti all'inizio del Campionato. In questi giorni non mi sono concentrato sulla ricerca del tempo. La mia priorità in questo momento è lavorare sullo sviluppo della moto, che ha dimostrato di avere davvero un grande potenziale. Sono soddisfatto e non vedo l'ora di scendere in pista per altre tre giornate di test la prossima settimana in Indonesia".

Bastianini avverte i big: "Siamo veloci, ho fatto il record con un lungo"

"In questi giorni abbiamo dato un occhio anche al passo di gara, con qualche piccola modifica di setup siamo migliorati parecchio pur partendo da un'ottima base. Ora tocca provare una nuova pista, partiremo tutti da zero e lavoreremo sicuramente in ottica gara: vogliamo essere veloci anche ì", ha aggiunto.

Sul record: "Non ero felicissimo quando ho letto il tempo sul display perché sono andato lungo alla prima curva. Il 1'57" era davvero vicino, era possibile farlo, ma non ho fatto altri tentativi".

A. ESPARGARO (APRILIA): "CONTINUIAMO IL LAVORO"
"Devo dire che i ragazzi a Noale, Albesiano e tutti gli ingegneri hanno fatto un buon lavoro. Fin dalla prima volta che ci sono salito, nel corso di un photo shooting, mi sono reso conto di quanto snella e compatta sia la nuova RS-GP, e so quanto sia difficile ottenere questo risultato. L'ergonomia, il telaio e tutte le novità la rendono estremamente più agile, permettendomi maggiore percorrenza specialmente nelle curve veloci. Dobbiamo però sempre considerare che si tratta del primo test e che siamo tutti estremamente vicini, è incredibile il livello della MotoGP attuale. Continuiamo il lavoro, non vedo l'ora di girare anche sul nuovo circuito di Mandalika".

MARTIN (DUCATI): "GIORNATA POSITIVA, PECCATO LA PIOGGIA"
"Seconda giornata positiva, abbiamo portato a casa tante informazioni che ci serviranno tra qualche giorno in Indonesia. Purtroppo nel pomeriggio ha piovuto e non abbiamo sfruttato la giornata a pieno, rimango molto soddisfatto di questo primo test".

BAGNAIA (DUCATI: "PRESTO AI NOSTRI LIVELLI"
“Sono contento di come è andata questa seconda giornata di test. Sicuramente non siamo ancora ai livelli a cui ambisco, ma so che ci arriveremo presto. In soli due giorni di lavoro con la moto nuova, siamo riusciti a compiere un grosso passo in avanti e ad ogni sessione continuiamo a migliorare. Ora dobbiamo solo continuare a lavorare in questa direzione per arrivare pronti all'inizio del Campionato. In questi giorni non mi sono concentrato sulla ricerca del tempo. La mia priorità in questo momento è lavorare sullo sviluppo della moto, che ha dimostrato di avere davvero un grande potenziale. Sono soddisfatto e non vedo l'ora di scendere in pista per altre tre giornate di test la prossima settimana in Indonesia".