Ballottaggi, affluenza in picchiata: alle 23 ha votato il 33%. Roma si ferma al 30%, Torino al 32%

A Roma ha votato meno di un elettore su tre e in tutto il resto d'Italia non è andata tanto meglio. In tutto sono circa 5 milioni gli elettori coinvolti L'articolo Ballottaggi, affluenza in picchiata: alle 23 ha votato il 33%. Roma si ferma al 30%, Torino al 32% proviene da Open.

Ballottaggi, affluenza in picchiata: alle 23 ha votato il 33%. Roma si ferma al 30%, Torino al 32%

L’ultimo dato per la prima giornata di ballottaggi per queste elezioni comunali si ferma al 33,32%. Un risultato basso, anche se paragonato all’affluenza (già bassa) del primo turno: alla stessa ora era del 39,86%. I comuni chiamati al voto sono 65, fra questi anche Roma e Torino che hanno registrato rispettivamente il 30,87% e il 32,6% di affluenza. La tendenza all’astensione è chiara ed è difficile che si risolleverà domani, quando le urne riapriranno alle 7 di mattina. Oltre a Roma e Torino ci sono altri 8 capoluoghi chiamati al voto: Trieste, Varese, Savona, Latina, Benevento, Caserta, Isernia e Cosenza. In tutto sono coinvolti circa 5 milioni di elettori.

Affluenza alle ore 19

L’affluenza ai seggi per il secondo turno delle elezioni comunali alle 19 va attestandosi al 26,7%. La percentuale tiene conto dei dati relativi a circa 40 comuni sui 63 raccolti dal ministero dell’Intero. Al primo turno alla stessa ora l’affluenza era stata del 32,57%. Per quanto riguarda Torino, nelle prime dodici ore di apertura dei seggi ha votato un elettore su quattro. Il dato alle 19 è del 25%, oltre 4 punti percentuali in meno rispetto al primo turno, quando era arrivata a quota 29,29%. Nella Capitale invece alle 19 ha votato il 25,28% per i ballottaggi. Al primo turno l’affluenza alla stessa ora era stata del 29,50%.

Affluenza alle ore 12

Scarsa affluenza ai seggi per il secondo turno delle elezioni comunali. In particolare a Torino, dove gli elettori che sono andati a votare alle 12 di domenica 17 ottobre è stato appena dell’8,58%. Un dato in calo rispetto al primo turno, quando la già bassa affluenza aveva registrato il 9,62%. Alla stessa ora nel 2016, quando si è votato in un solo giorno, a Torino c’era stato il 14,8% di affluenza, in aumento dello 0,7% rispetto al primo turno. Bassa partecipazione per il momento anche a Roma, dove ha votato il 9,36%, 2,5 punti percentuali circa in meno rispetto al primo turno. Cinque anni fa, nella Capitale, alle ore 12 il dato dell’affluenza era pari al 13,3%. Il terzo capoluogo di regione al voto, Trieste, fa registrare un’affluenza dell’11%, identica a quella del primo turno.

Il calo è evidente a Cosenza, dove ha votato finora solo l’8,9%, cioè il 5% in meno rispetto alla stessa ora al primo turno. A livello nazionale, l’affluenza registrata dal Viminale alle ore 12 è pari al 9,73%: al primo turno di queste elezioni comunali, alla stessa ora, il dato si attestava al 12,8%.

Leggi anche:

L'articolo Ballottaggi, affluenza in picchiata: alle 23 ha votato il 33%. Roma si ferma al 30%, Torino al 32% proviene da Open.

giornalone

Sfoglia le Prime Pagine dei Quotidiani